Antincendio

Realizzazione e manutenzione Impianti antincendio

Le attività antincendio sono costituite dal complesso delle azioni volte alla prevenzione del rischio dell’insorgere dell’incendio. Questo implica che in fase di progettazione di edifici per attività commerciali o industriali è necessario tener conto di una valutazione dei rischi.

In base al tipo di attività a cui si fa riferimento, la normativa antincendio sarà più o meno stringente: ciò dipende dalla classificazione delle attività stesse, che si divideranno in attività a basso, medio o alto rischio.

SCOPO DELL’ATTIVITÀ DI ANTINCENDIO

L’attività di Prevenzione Antincendio ha un fortissimo interesse pubblico, perché è finalizzata a conseguire secondo criteri applicativi uniformi su tutto il territorio nazionale gli obiettivi di:

  • INCOLUMITÀ DELLE PERSONE

  • SICUREZZA VITA UMANA

  • TUTELA DEI BENI

  • TUTELA DELL’AMBIENTE

ATTIVITÀ SOGGETTE A PREVENZIONE INCENDI

Il DPR 151 per la Prevenzione Incendi inoltre fornisce un elenco molto dettagliato delle attività soggette alla prevenzione incendi e indica i criteri con cui si identificano all’interno delle categorie A, B o C. Vediamoli insieme.

7

CATEGORIA A - ATTIVITÀ A BASSO RISCHIO

Non vi è obbligatorietà nel richiedere ai Vigili del Fuoco la valutazione del progetto e i sopralluoghi vengono effettuati a campione; si tratta di attività dotate di “regola tecnica” con un limitato livello di complessità. Vengono anche definite “attività standardizzate” e hanno il vantaggio di potersi avvalere di procedure schematizzate.

7

CATEGORIA B - ATTIVITÀ A MEDIO RISCHIO

È obbligatorio richiedere la valutazione del progetto ai Vigili del Fuoco e, anche in questo caso, i sopralluoghi vengono effettuati a campione con rilascio di verbale su richiesta del titolare; possono essere sia attività che rientrano nella Categoria A ma che presentano un grado di complessità maggiore, oppure sprovviste di “regola tecnica”.

7

CATEGORIA C - ATTIVITÀ A ALTO RISCHIO

Anche in questo caso la valutazione del progetto da parte dei Vigili del Fuoco è obbligatoria, come i sopralluoghi che seguono, funzionali al rilascio del CPI; sono attività ad alto livello di complessità, a prescindere dalla presenza di una “regola tecnica”; sono in assoluto le attività più delicate e più a rischio incendio, quindi più degne di attenzione.

Contattaci Ora

Effettueremo un primo sopralluogo gratuito presso la vostra sede al fine di poter verificare in prima istanza la conformità della vostra attività alla normativa in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e di poter formulare un’offerta economica effettivamente commisurata alle vostre reali esigenze.

Seleziona categoria per ricevere consulenza

6 + 15 =

Call Now Button+39 366 263 2833